Trattamento dei dati personali in ambito sanitario marzo 2019

Chiarimenti del Garante della Privacy sull’applicazione della disciplina per il trattamento dei dati relativi alla salute in ambito sanitario

Con il provvedimento n. 55 del 7 marzo 2019 il Garante della Privacy fornisce alcuni chiarimenti sull’applicazione della disciplina per il trattamento dei dati relativi alla salute in ambito sanitario.

A seguito della nuova formulazione dell’art. 75 del codice non occorre più raccogliere il consenso al trattamento dei dati per finalità di tutela della salute e incolumità fisica dell’interessato.

 

Quando NON È necessario chiedere il consenso

In particolare vengono elencate le seguenti categorie per cui il trattamento dei dati è lecito senza preventivo consenso dell’interessato

 

  • Motivi di interesse pubblico rilevante sulla base del diritto dell’Unione o degli Stati membri
  • motivi di interesse pubblico nel settore della sanità pubblica
  • Il trattamento è necessario per finalità di medicina preventiva, diagnosi, assistenza o terapia sanitaria o sociale ovvero gestione dei sistemi e servizi sanitari o sociali

La novità risiede nel fatto che il professionista sanitario non deve più richiedere il consenso al paziente per il trattamento dei dati personali qualora sia necessario per eseguire la prestazione sanitaria indipendentemente che operi presso uno studio medico o in libera professione.

 

Quando invece È necessario chiedere il consenso

Il consenso va obligatoriamente chiesto quando le finalità del trattamento dei dati non siano strettamente necessarie per le finalità di cura. Ad esempio possiamo elencare i seguenti casi

 

  • Utilizzo di app mediche che raccolgono dati dell’interessato come ad esempio il gestionale medico Beebeeboard
  • Trattamento dei dati a scopo di fidelizzazione della clientela come ad esempio programmi di raccolta punti.
  • Utilizzo dei dati a scopo promozionale o pubblicitario come ad esempio promozioni sui propri programmi o degenze alberghiere.
  • Utilizzo per scopo commerciale o elettorale
  • Trattamento tramite Fascicolo sanitario elettronico
  • Consegna del referto online

Quindi alla domanda se utilizzo un gestionale per elaborare i dati dei miei pazienti come ad esempio Beebeedoc posso non sottoporgli il consenso al trattamento dei dati? La risposta è ovviamente no.

Puoi trovare un’ottima infografica che riassume il trattamento dei dati in ambito sanitario direttamente sul sito del garante della privacy.